italy

Sei a dieta? 10 cose da non fare quando cucini

Sei sopravvissuta ai bagordi di Natale, Capodanno e Carnevale e stai aspettando, terrorizzata, la prova costume con lo stesso occhio vitreo dell’orata al banco del pesce?

La dieta a base di tisane l’hai già provata: non ti ha fatto perdere peso, ma in compenso ti ha resa schiava dei Tena Lady, perché non riesci a fare nemmeno 100 metri senza dover correre al bagno.
Ma tranquilla: in ascensore non se n’è accorto nessuno.

“Se vuoi dimagrire basta mangiare poco di tutto” sentenzia la dietologa dottoressa Grazia Arcazzo.

Le diete ci rendono più nevrotiche della sindrome premestruale, ma usando alcune cautele in cucina la dieta non sarà più una “mission impossible”.

Eccovi, allora, le 10 cose da NON fare in cucina quando si è a dieta.

1. Non aizzare l’appetito e, quindi, non cucinare sintonizzando la tv sui programmi di Benedetta Parodi. Sono ricette veloci e gustose, lei è pure simpatica, ma è magra e figa e non assimilerebbe nulla nemmeno se ingurgitasse una teglia della famosa pasta al forno di mia suocera pugliese.

2. Non pesare e, soprattutto, non andare a occhio: conta. Cinque maccheroni: compreso quello per l’assaggio, saranno più che sufficienti.

3. Non aprire il frigo se non hai le idee chiare. È un attimo sostare e riconoscere nascosto dietro alle carote bio tagliate alla julienne il salame felino, stagionato al punto giusto, che aspetta solo di essere tagliato.
“Una fetta è concessa” dice la dottoressa Grazia Arcazzo. Sì, ma prima di arrivare alla fetta, ci mangiamo il culo, alto tre dita.

4. Non spiluccare, ma nemmeno sederti a tavola con lo stomaco vuoto come la testa di Adinolfi. E quindi? Scordati patatine e pop corn. Il sedano è la risposta. È scientificamente dimostrato che le calorie spese per masticare il sedano sono superiori a quelle introitate. Quindi non sarai solo sazia ma masticando avrai un viso più tonico e allenato.

5. Se ami il vino, non aprire quella bottiglia! Certo due dita non hanno mai ammazzato nessuno ma lo so che tu, per dosarlo nel bicchiere, le dita le metti in verticale.

6. Non partire prevenuta. Che cosa ti hanno fatto la quinoa, il seitan, il sorgo, il kasha e il kamut per non essere mangiati?

7. Non restare da sola. Iscriviti in uno di quei gruppi chiusi di Facebook dove si parla di dieta e mangiare sano. Ti saranno d’aiuto e di sostegno. Io ci sono stata. Ho confessato di aver solo annusato un vasetto di sugo pronto all’amatriciana e sono stata espulsa per aver inspirato particelle di cibo non concesso.

8. Non bere da bottiglie d’acqua conservata in cucina. Gli aromi assorbiti nell’ambiente sono tutte calorie in più. Non lo sapevi ma anche l’acqua può far ingrassare.

9. Non guardare nel piatto. Le lacrime sono salate e il sale, si sa, nelle diete non è ammesso.

10. Se cucini per altri componenti della famiglia, che ovviamente non sono a dieta, non assaggiare. Il ragù è lo stesso che fai da sempre. Lo fai a memoria. E, se proprio devi, assaggialo con un dito e non con tutto il filone di pane che ti sei nascosta in tasca.

leggiparete-con-pittura-a-stucco-antico-e-tende-bianche-nel-salotto-di-laura-cremaschi

Sei sopravvissuta ai bagordi di Natale, Capodanno e Carnevale e stai aspettando, terrorizzata, la prova costume con lo stesso occhio vitreo dell’orata al banco del pesce?

La dieta a base di tisane l’hai già provata: non ti ha fatto perdere peso, ma in compenso ti ha resa schiava dei Tena Lady, perché non riesci a fare nemmeno 100 metri senza dover correre al bagno.
Ma tranquilla: in ascensore non se n’è accorto nessuno.

“Se vuoi dimagrire basta mangiare poco di tutto” sentenzia la dietologa dottoressa Grazia Arcazzo.

Le diete ci rendono più nevrotiche della sindrome premestruale, ma usando alcune cautele in cucina la dieta non sarà più una “mission impossible”.

Eccovi, allora, le 10 cose da NON fare in cucina quando si è a dieta.

1. Non aizzare l’appetito e, quindi, non cucinare sintonizzando la tv sui programmi di Benedetta Parodi. Sono ricette veloci e gustose, lei è pure simpatica, ma è magra e figa e non assimilerebbe nulla nemmeno se ingurgitasse una teglia della famosa pasta al forno di mia suocera pugliese.

2. Non pesare e, soprattutto, non andare a occhio: conta. Cinque maccheroni: compreso quello per l’assaggio, saranno più che sufficienti.

3. Non aprire il frigo se non hai le idee chiare. È un attimo sostare e riconoscere nascosto dietro alle carote bio tagliate alla julienne il salame felino, stagionato al punto giusto, che aspetta solo di essere tagliato.
“Una fetta è concessa” dice la dottoressa Grazia Arcazzo. Sì, ma prima di arrivare alla fetta, ci mangiamo il culo, alto tre dita.

donna-sedano-200x200

4. Non spiluccare, ma nemmeno sederti a tavola con lo stomaco vuoto come la testa di Adinolfi. E quindi? Scordati patatine e pop corn. Il sedano è la risposta. È scientificamente dimostrato che le calorie spese per masticare il sedano sono superiori a quelle introitate. Quindi non sarai solo sazia ma masticando avrai un viso più tonico e allenato.

5. Se ami il vino, non aprire quella bottiglia! Certo due dita non hanno mai ammazzato nessuno ma lo so che tu, per dosarlo nel bicchiere, le dita le metti in verticale.

6. Non partire prevenuta. Che cosa ti hanno fatto la quinoa, il seitan, il sorgo, il kasha e il kamut per non essere mangiati?

7. Non restare da sola. Iscriviti in uno di quei gruppi chiusi di Facebook dove si parla di dieta e mangiare sano. Ti saranno d’aiuto e di sostegno. Io ci sono stata. Ho confessato di aver solo annusato un vasetto di sugo pronto all’amatriciana e sono stata espulsa per aver inspirato particelle di cibo non concesso.

8. Non bere da bottiglie d’acqua conservata in cucina. Gli aromi assorbiti nell’ambiente sono tutte calorie in più. Non lo sapevi ma anche l’acqua può far ingrassare.

9. Non guardare nel piatto. Le lacrime sono salate e il sale, si sa, nelle diete non è ammesso.

10. Se cucini per altri componenti della famiglia, che ovviamente non sono a dieta, non assaggiare. Il ragù è lo stesso che fai da sempre. Lo fai a memoria. E, se proprio devi, assaggialo con un dito e non con tutto il filone di pane che ti sei nascosta in tasca.

diet comic vita su marte

 

leggi

 

 

 

https://www.syndromemagazine.com/10-consigli-per-guardare-la-partita-con-il-tuo-uomo/