adesso!

Signor Giudice, mi dica Lei se questa è giustizia

giustizia

2018
G.”Allora Palumbo, non ci siamo proprio!
Ti pareva il caso di fare ‘sta cazzata e rischiare di perdere l’anno per la condotta?
Come dici? Ora ti dispiace e mi chiedi un’altra chance?
Vabbuò, voglio venirti incontro: torna a casa, pensa a come ti sei comportato e vedi di non farlo più

2019
G. “Palumbo, Palumbo…tale e quale l’anno passato eh?
Ma che devo fare con te?
No dimmelo, perché non so che pesci pigliare, proprio non lo so…
Che delusione ragazzo mio, che delusione!
La figura di merda che mi fai fare con tutti quelli che volevano una punizione severa!
E mo’ dimmelo tu come ne usciamo da sto casino.
Mmm… fammici pensare………………..
Ce l’ho!
Siamo a settembre, ti metto nell’angolo a pensare fino alle vacanze di Natale che tanto tre mesi passano in fretta.
E poi a casa con la tua famiglia già la sera della vigilia.
Perché a Natale siamo tutti più buoni. Che dici? Ce la facciamo questa volta?
Vero Palumbo che almeno fino all’Epifania starai buonino e non mi farai fare altre figure?”

Palumbo= Sergio Palumbo 26 anni, una moglie e due figli.
Già condannato nel 2018, per violenza sessuale e rapina aggravata, a 4 anni e 8 mesi ma liberato dopo pochi giorni di carcere.
Ribeccato per lo stesso reato due giorni fa.
G.= Il giudice che l’ha graziato la prima volta, permettendogli, da uomo di merda libero, di colpire nuovamente e indisturbato.
L’unica a non avere avuto altre possibilità è stata Chiara (qui il è nome di fantasia), stuprata per ore da una bestia.
E dalla Giustizia.