adesso!

la buonanotte de La Rouge

Senza casa
Senza luce
Senza acqua
Senza gas
Senza collegamenti telefonici
Senza legna da ardere
Senza viveri
Senza medici
Senza medicinali
Senza latte per i neonati
Senza notizie di parenti e amici
Senza più lacrime da versare…
Non stiamo parlando di Aleppo nè della Striscia di Gaza o del centro di Kabul.
Ma del nostro centro, l’ombelico del nostro Paese, patrimonio dell’Unesco, dell’Umanità e di tutto quello che dovrebbe fare la differenza tra il neolitico, la scoperta del fuoco e il progresso scientifico.
Ma il nostro prode Gentiloni ha proclamato Urbi et Orbi che lo Stato è presente, che il Governo c’è e ci sarà, a breve, anche l’esercito.
Solo che non ho capito, nell’ordine, se si riferiva al salvataggio delle banche o ai terremotati,
se il Governo c’è o ci fa
e se hanno capito che dovrebbero mandare gli Alpini, non la Marina.