adesso!

Lo stupro dei ricchi e famosi spiegato a un bambino

stupro Ronaldo

AMORE DI ZIA…

No, non puoi avere tutto bello e profumato lavanda-peonia e bacche di sambuco come il lettino appena rifatto.

Vediamo se riesco a spiegartelo come se fossi tu a ripeterlo a me o a mamma o al mister dei pulcini.
Facciamo che tu eri il pulcino più bellissimissimo di tutto il pollaio, il più amato dalle galline ma anche dai galletti di tutta la Vallespluga.
Oltretutto venuto al mondo in un pollaio extralusso, dotato di ogni confort, con granturco quanto ne vuoi e quanto ne vorranno mai i tuoi pulcifigli e nipoti fino alla decima generazione.
Famoso nei pollai vicini e lontani per figaggine, glamour ed ability varie.
Tra cui riuscire a restare sempre sulla crestina dell’onda.
E quindi hai tutto il cortile, i giochi, gli amici e le pulcine che vuoi.
Anzi, ne hai talmente tante, che sei diventato un po’ troppo capriccioso e cagacazzi, bello di zia.

Tanto che, qualche volta, non ti bastano più tutte le cose che hai, ma vuoi anche quelle degli altri.
Anche se, magari sono meno preziose o meno a disposizione delle tue.

Anzi, proprio per questo.

Perchè quando uno ha un ambaradan, lo vuole tutto.

Ma mica per adottarlo a distanza come il fratellino o volergli bene come al carlino di nonna.
No, vuole tuttissimo solo perchè è diventato prepotente e tanto stronzo.
E così, se qualche pulcina dopo aver giocato, gli nega le coccole, lui se le prende lo stesso, anche a costo di spiumarla per bene.
E farla sembrare a tutto il pollaio, una pulcina bugiarda, ridicola e ingrata: “Ma se le pulcine fanno la fila per giocare con lui?”
Che è anche vero, come è vero che ce ne sono di bellissime e pronte a tutto.
Ciò non toglie che se una ti dice “No” non devi saltargli sulle piume perché “Come si è permessa ‘sta sfigata?”

Ricordati sempre, bello di zia, che la differenza tra un pennuto che vuole solo spiumare per “Quicomandoio !” e un pennuto che spiuma con affetto è quella che passa tra la merda e la cioccolata.

Perché, anche il galletto che si crede il padrone del mondo, in fondo è padrone solo nel suo letamaio.

Lo stupro dei ricchi e famosi spiegato a un bambino di 4 anni
(e ai tanti adulti con molti molti meno neuroni)