adesso!

Non sapevo che fosse incinta

L’ultima delle horror-news è di qualche giorno fa.

Una donna 40enne ha partorito in casa il settimo figlio, poi lo ha nascosto nel freezer ed è andata in ospedale con un’emorragia in corso.
I sanitari l’hanno salvata per miracolo e si sono ovviamente accorti che aveva appena partorito. Hanno segnalato il tutto alle forze dell’ordine. I carabinieri sono andati a casa della donna ed hanno trovato:
1. il neonato morto surgelato nel freezer, tra i Bastoncini Findus e i Cornetti Algida
2. Sei bambini in grave stato di trascuratezza e deprivazione
3. Un marito.
Quest’ultimo ha dichiarato di non avere mai saputo né intuito né ipotizzato che la moglie fosse incinta.
Niente di niente.
Non se ne era proprio accorto.
E che volete da lui?

Però dico: ma cazzo.
In che mondo vivi?
Quanti litri di Tavernello ti spazzi, ogni giorno?
Con tua moglie, ci parli almeno una volta alla settimana?
Lo sai che ci sono figli in casa da accudire?
Fai fare tutto a lei?
Non ti ha detto di essere incinta e non hai notato che stava diventando rotonda e indolente e tutto le dava fastidio, le nausee, le vene varicose, le voglie di gorgonzola e fragole e i pianti improvvisi?
Mi chiedo spesso se nelle cosiddette coppie, in realtà, non coabitino per forza due totali estranei, due esseri divergenti in tutto.
Inconciliabili e incompatibili.  Che non si odiano ma a malapena si sopportano e si tollerano a vicenda per la paura di perdere un posto sicuro, un tetto, un letto, un pasto decente.
Quando la cronaca passa queste notizie qui, si smette per un po’ di credere nell’umanità.
Meglio le bestie.