rubriche

Clio make-up è un’ansia.

clio-make-up

clio-make-up

Non negatelo, lo so che anche per voi è così. Chi non si è trovato davanti ai suoi video a vedere come si impiastriccia la faccia?

Etu, sciocca che pensavi di truccarti decentemente, non magari come una modella, ma comunque da dire “sono decente, posso mettere il piede fuori casa” e invece no. Truccata così nemmeno dovresti uscire a stendere sul balcone. Vieni catapultato in un mondo strano, scopri trucchi mai esistiti prima e vieni scioccato letteralmente dal modo in cui questi vengono applicati sul tuo faccino. È una gerarchia inderogabile, nessuna eccezione, nessun errore è ammesso.

Partiamo dalle basi, la crema. Guai se non vi mettete la crema. Ti alzi al mattino con le pareti di casa che urlano: “disgraziata la crema”. Sì, perché la crema fa da scudo. Inizi a immaginare il tuo fondotinta, correttore, blush, terra che iniziano ad insinuarsi nella tua pelle. In silenzio. Come i vegani si sono insinuati tra noi, per poi causare disastri, che manco le piaghe d’ Egitto hanno fatto. Ma vogliamo parlare della quantità di spugnette, pennelli, pinzette esistono?
Nemmeno Giotto aveva così tanti pennelli. Io lo so, tu ne hai uno per tutto. Sporco. Ammettilo. Anche io.

Dopo la crema c’è l’applicazione del fondotinta. Già azzeccare la totalità è un’impresa ardua, hanno fatto prima ad approvare le Unioni Civili, ho detto tutto. Poi voi normalmente vi spantegavate sto popo di fondotinta con le vostre manacce zozze, no? Brave. Se vi vedesse Clio, vi prenderebbe per i capelli, vi porterebbe dal primo Sephora, verreste appese a testa in giù e tutte le commesse inizierebbero a bastonarvi, ovviamente con i pennelli da fondotinta, che posso prendere delle sembianze quasi umane.

Ma sarò onesta, sono due le cose difficili al limite dell’assurdo: lo smokey eyes nero, se è fatto bene, quindi sfumato perfettamente potreste sembrare delle fregne spaziali, ma se non lo sapete mettere, potreste sembrare un misto tra Giacobbe Fragomeni dopo un match andato molto male e il dolce e tenero Po di Kung fu Panda. Il secondo, è una parola che già solo da leggere fa una paura immensa, sto parlando di lui del, Contouring, non è una pratica sessuale, non è un nuovo programma di Simona Ventura, non è una parolaccia. Il contouring è una tecnica di chiaro scuri dove devi disegnarti linee che poi prima di sfumare sembri uscita da una tribù africana con qualche disturbo.

Tranquille, non sembrerete mai Kim Kardashian, oppure potreste assomigliarle ma sicuramente dopo aver preso un destro di Fragomeni.
Donne, rassegnatevi. Clio make up vi osserva, che manco il GF te osservava tanto. E io che mi sento una figa anche quando mi levo le sopracciglia per non assomigliare a Lupo Lucio. Che sciocca.clio-make-up

Non negatelo, lo so che anche per voi è così. Chi non si è trovato davanti ai suoi video a vedere come si impiastriccia la faccia?

E tu, sciocca che pensavi di truccarti decentemente, non magari come una modella, ma comunque da dire “sono decente, posso mettere il piede fuori casa” e invece no. Truccata così nemmeno dovresti uscire a stendere sul balcone. Vieni catapultata in un mondo strano, scopri trucchi mai esistiti prima e vieni scioccata letteralmente dal modo in cui questi vengono applicati sul tuo faccino. È una gerarchia inderogabile, nessuna eccezione, nessun errore è ammesso.

Partiamo dalle basi, la crema. Guai se non vi mettete la crema. Ti alzi al mattino con le pareti di casa che urlano: “disgraziata la crema”. Sì, perché la crema fa da scudo. Inizi a immaginare il tuo fondotinta, correttore, blush, terra che iniziano ad insinuarsi nella tua pelle. In silenzio. Come i vegani si sono insinuati tra noi, per poi causare disastri, che manco le piaghe d’ Egitto hanno fatto. Ma vogliamo parlare della quantità di spugnette, pennelli, pinzette esistono?
Nemmeno Giotto aveva così tanti pennelli. Io lo so, tu ne hai uno per tutto. Sporco.

Ammettilo.

Anche io.

Dopo la crema, c’è l’applicazione del fondotinta. Già azzeccare la totalità è un’impresa ardua, hanno fatto prima ad approvare le Unioni Civili, ho detto tutto. Poi voi normalmente vi spantegavate sto popo di fondotinta con le vostre manacce zozze, no? Brave. Se vi vedesse Clio, vi prenderebbe per i capelli, vi porterebbe dal primo Sephora, verreste appese a testa in giù e tutte le commesse inizierebbero a bastonarvi, ovviamente con i pennelli da fondotinta, che posso prendere delle sembianze quasi umane.

Ma sarò onesta, sono due le cose difficili al limite dell’assurdo: lo smokey eyes nero, se è fatto bene, quindi sfumato perfettamente potreste sembrare delle fregne spaziali, ma se non lo sapete mettere, potreste sembrare un misto tra Giacobbe Fragomeni dopo un match andato molto male e il dolce e tenero Po di Kung fu Panda. Il secondo, è una parola che già solo da leggere fa una paura immensa, sto parlando di lui del, Contouring, non è una pratica sessuale, non è un nuovo programma di Simona Ventura, non è una parolaccia. Il contouring è una tecnica di chiaro scuri dove devi disegnarti linee che poi prima di sfumare sembri uscita da una tribù africana con qualche disturbo.

Tranquille, non sembrerete mai Kim Kardashian, oppure potreste assomigliarle ma sicuramente dopo aver preso un destro di Fragomeni.
Donne, rassegnatevi. Clio make up vi osserva, che manco il GF te osservava tanto. E io che mi sento una figa anche quando mi levo le sopracciglia per non assomigliare a Lupo Lucio… Che sciocca.

 

leggi4

Finché ceretta non ci separi

paloma-goni-la-donna-che-ha-detto-addio-alla-ceretta
Uomini e donne: tutti a depilarsi!