italy

Come riconoscere una vera “Chilhavisters”

Le Chilhavisters sono le donne che – dai tempi di Donatella Raffai – il mercoledì non esistono. Quelle che il giovedì mattina ti chiedi “Chi le ha viste?” ma poi ti tranquillizzi perché “ah già”.

Ecco una rapida guida per riconoscerle e avvicinarsi senza spaventarle.

C’è molta preoccupazione
Non importa che siano impegnate a fare la pasta al forno o a passare l’aspirapolvere, la loro peculiarità è quella di essere preoccupate: in quel preciso momento, nel mondo, una persona sta scomparendo. E loro si stanno imperdonabilmente ustionando con la teglia e togliendo riccioli di polvere da dietro il divano.

JLo addicted
Se tutti, al nome JLO, associano il culetto sodo e assicurato di Jennifer Lopez mentre balla nel Bronx, loro NO: pensano a Gianloreto Carbone, il loro mito assoluto, brizzolato ultrasessantenne capace di dare grandi emozioni, anche senza cubo. Con la B.

Prendi sempre la targa
Quando viaggiano in macchina guardano tutte le targhe e le confrontano mentalmente con quelle degli scomparsi. Se su alcune hanno qualche incertezza, appena arrivate a casa effettuano una veloce verifica nei loro faldoni, tutti catalogati per anno e per cognome.

Provarci sempre…
A volte le senti apostrofare gente a caso per strada: “Ehi, Fernando?”.
Se la persona si gira è la prova del nove: avranno la certezza di essere incappate nel 80enne smemorato che si è perso la settimana precedente e potranno digitare tutte concitate lo 06.8262 per poi scoprire che “No, non è lui… non ha la voglia sul lobo destro”. Un sogno che si avvera. E poi si spezza.

Il neo aiuta
Si disegnano nei sulla faccia, non per assomigliare a Cindy ma per somigliare a Sciary. A volte, per solidarietà, si impappinano e fanno refusi a caso nel corso di frasi nonsense tipo “stiamo cercando un bel ragazzone bionda con lenti bilocali”.

Mai contraddirle.
Se vi capita di imbattervi in uno di questi strani personaggi, ricordatevi di assecondarli: loro sanno molte cose che tu non sai. Sanno come si aprono le macchine rubate, sono ferratissime su conigli e ragazzi solari, sanno pure decifrare password wifi e soprattutto sanno quanto il mondo può essere pazzo. Non si fideranno di te, a meno che tu non possa dimostrare di essere uno di loro. Prepara tutto il tuo disagio.
Come faccio a sapere tutte queste cose?
Sono una #Chilhavisters anch’io, cari miei.
E stasera non ci sono per nessuno.