italy

Come scoprire di essere dei geni

genio

Quante volte vi siete imbattute in rete in quei link tipo:
“I ricercatori dell’ Università di Toronto,  in Canada, hanno pubblicato un nuovo studio che dimostra che le persone che – azione a caso – sono piú intelligenti della media.

Oppure: “Secondo uno studio effettuato da ‘Norman P. Li’ dell’Università di Singapore e ‘Satoshi Kanazawa’ della London School of Economics
O ancora: “Un nuovo studio pubblicato su ‘Cognitive Processing’ rileva che

Tante volte, immagino. Ebbene anch’io, ma io ho fatto di più: li ho presi sul serio. Li ho presi sul serio, li ho memorizzati e poi ho cercato di capire il mio livello di QI

Dunque, ecco il ritratto che ne viene fuori:

-Essere disordinati è sintomo di intelligenza

Dimenticare le cose è sintomo di intelligenza

Dormire poco la notte è sintomo di intelligenza. Anzi, soffrire di insonnia è sintomo di intelligenza

-Le persone magre sono più intelligenti

Lavarsi poco è sintomo di intelligenza

-I primogeniti sono più intelligenti

– Chi ha un gatto è più intelligente  di chi non possiede animali

-I mancini sono più creativi e intelligenti

– Gli ansiosi sono più intelligenti

– Chi ha fatto uso di droghe creative è più intelligente

-Essere pigri è sintomo di intelligenza

Stare da soli è sintomo di intelligenza

-Chi ride alle battute macabre è più intelligente

-Rimandare, cioè  procrastinare, è sintomo di intelligenza

-Chi beve vino rosso è più intelligente di chi è astemio

Dunque i procrastinatori non sono fancazzisti indecisi, gli asociali non sono solo ‘orsi’, quelli che non si lavano non sono solo zozzi!
No, sono intelligenti, più della media. E io, che ho un profilo che rispecchia i 3 quarti di questi studi sono praticamente un genio. Non sono ansiosa, non sono un’esaurita che dimentica tutto: no, no. Da oggi, sono un genio!
Ecco dunque la soluzione all’abuso di psicofarmaci che in questi giorni pare abbia preoccupato anche il poro Salvini.

Non servono lavori sicuri, tutele o una vita più sana per sanare la mente.
Basta prendere uno studio a caso e vedere quanto ci corrisponde.
Se ne avete almeno 2 su 3, sorridete: Einstein ve spicca casa!

Adesso scusate, vado a spararmi una bottiglia di rosso che si sa, fa molto intellettuale…