adesso!

Manifesto dei “PROSECCHIANI”

Manifesto Prosecchiani

Manifesto Prosecchiani

IManifesto Prosecchiani

Tutti parlano di “fruttariani”, che si nutrono di sola frutta.

Chi non conosce i “respiriani”, che si nutrono dell’aria che respirano?

O i “melariani”, che si nutrono di sole mele?

E io che mi nutro di aperitivi allora? Nessuno mi considera?
Eppure è una vera Religione.

Il Pastafarianesimo è riconosciuto come “Chiesa” e saranno in quindici. Noi, popolo dell’apericena, siamo migliaia: vogliamo farci valere?

Noi siamo i Prosecchiani ed ecco il nostro “MANIFESTO”, perché puoi dire quello che ti pare, ma siamo un Paese fondato sull’aperitivo.

1. Io sono il Prosecco, Dio tuo. Non avrai aperitivo all’infuori di me.

2. Non nominare il Nome di Dio invano. Ma se una ti rovescia la boccia, Lui capirà.

3. Ricordati di santificare le feste. Alle brutte, inventale.

4. Onora il padre e la madre. E i compleanni, le cresime, i battesimi, i matrimoni. Purché ci siano calici e open bar.

5. Non inviare messaggi, da brilla.

6. Non commettere adulterio, da sobria.

7. Non rubare le olive dal tavolo a fianco.

8. Non dire falsa testimonianza. “Ne ho bevuti due” non ci casca tua nonna, figurati i caramba.

9. Chi non beve Prosecco ha qualcosa da nascondere.

10. Se Dio ti voleva sobria non inventava i tappi.