italy

Tipologie di pisello presenti sul mercato

pisello

Con l’avvento dei social anche la donna più fedele e devota, grazie alla chat, si è potuta fare un’idea sulle varie forme e tipologie di pisello che denotano la sessualità maschile per forma e dimensioni.

Pisello a proboscide: caratterizzato dall’avere una dimensione che raggiunge la metà coscia, non dispone di una quantità corporale di sangue necessaria per drizzarsi e rimane dormiente a vita.
Completamente inutile, viene usato solo per sturare il WC.

Pisello sottovuoto: caratterizzato da un glande enorme, col diametro superiore a quello del fusto, il pisello-sottovuoto quando esce dalla donna fa ‘tloc’. L’utilità principale è preservare intatto l’humus della vagina, fino alla copula successiva.

Pisello Manico d’Ombrello: curvato verso l’alto o il basso, causa seri problemi di inserimento. Quasi completamente inutile, fruibile solo come maniglia per alzarsi dal letto al mattino in caso di sciatalgia, o per aggrapparsi di notte quando ci si sveglia da un incubo e si rischia di cadere dal letto.

Pisello inglese: smilzo, pallido, educato. Quasi completamente inutile, utilizzato nei parchi per schiacciare i pinoli o per stasare i buchini dai quali fuoriesce l’acqua del bidet.

Pisello Barattolo: inutile a causa della difficoltà di inserimento, abusato nella pubblicità ‘enlarge (e non stretch) your penis’.

Pisello Piramide: largo alla base e stretto in punta, utilizzabile solo per scalfire le forme di parmigiano.

Pisello Talpa: brutto, sgraziato, dentato, timido e amante del buio, il pisello talpa fa solo danni, tipo rovinare l’aiuola.

Pisello Due e Dieci: caratterizzato dalla pendenza a destra, tale organo maschile è utile solo 2 volte nelle 24h, quando sta a indicare l’ora esatta (due e dieci, appunto)

Pisello Nomen Omen: piccolissimo e fastidioso, guai a trovarselo contro la schiena di notte, soprattutto se sei una principessa.

Pisello Pic Indolor: piccolo e insignificante è il più ambito dalle mogli, perché passa talmente inosservato ed è talmente inconsistente che non serve nemmeno la scusa del mal di testa. Indicato per la sodomia. Altamente sconsigliato dai produttori di analgesici.

Pisello perfetto: forma e dimensioni ineccepibili, colorito invitante, venatura sobria ed elegante. Unico inconveniente, perdi un’oretta a cercare il vano delle pile.

pisello

Con l’avvento dei social anche la donna più fedele e devota, grazie alla chat, si è potuta fare un’idea sulle varie forme e tipologie di pisello che denotano la sessualità maschile per forma e dimensioni.

Pisello a proboscide: caratterizzato dall’avere una dimensione che raggiunge la metà coscia, non dispone di una quantità corporale di sangue necessaria per drizzarsi e rimane dormiente a vita.
Completamente inutile, viene usato solo per sturare il WC.

Pisello Manico d’Ombrello: curvato verso l’alto o il basso, causa seri problemi di inserimento. Quasi completamente inutile, fruibile solo come maniglia per alzarsi dal letto al mattino in caso di sciatalgia, o per aggrapparsi di notte quando ci si sveglia da un incubo e si rischia di cadere dal letto.

Pisello inglese: smilzo, pallido, educato. Quasi completamente inutile, utilizzato nei parchi per schiacciare i pinoli o per stasare i buchini dai quali fuoriesce l’acqua del bidet.

Pisello Barattolo: inutile a causa della difficoltà di inserimento, abusato nella pubblicità ‘enlarge (e non stretch) your penis’.

Pisello Piramide: largo alla base e stretto in punta, utilizzabile solo per scalfire le forme di parmigiano.

Pisello Talpa: brutto, sgraziato, dentato, timido e amante del buio, il pisello talpa fa solo danni, tipo rovinare l’aiuola.

Pisello Due e Dieci: caratterizzato dalla pendenza a destra, tale organo maschile è utile solo 2 volte nelle 24h, quando sta a indicare l’ora esatta (due e dieci, appunto)

Pisello Nomen Omen: piccolissimo e fastidioso, guai a trovarselo contro la schiena di notte, soprattutto se sei una principessa.

Pisello Pic Indolor: piccolo e insignificante è il più ambito dalle mogli, perché passa talmente inosservato ed è talmente inconsistente che non serve nemmeno la scusa del mal di testa. Indicato per la sodomia. Altamente sconsigliato dai produttori di analgesici.

Pisello perfetto: forma e dimensioni ineccepibili, colorito invitante, venatura sobria ed elegante. Unico inconveniente, perdi un’oretta a cercare il vano delle pile.