rubriche

E tu che uomo sei? Macho, micio, mocho o mucho?

uomo uomini macho

uomo uomini machouomo uomini machouomo mucho

All’eterno dilemma della preferenza fra l’uomo micio o l’uomo macho, io ho deciso per l’uomo mucho, (per quanto concerne quello mocho, prima o poi lo diventano tutti).

Vediamo di esemplificare: se c’è un problema da affrontare, l’uomo micio perde tempo in fusa e coccole (è castrato e castrante). Mentre l’uomo macho sta dietro soltanto a palestra, sopracciglia rifilate, colletti delle Polo alzati e belle donne da tacchinare. Poi in ultima istanza, se proprio necessario, arrivi tu e i tuoi problemi.

L’uomo mocho è inerte e sa darti solo consigli sulla tappezzeria del divano o sul tipo di pile da usare per il telecomando. L’uomo mucho, di contro, è sempre positivo, presente e comprensivo e sa darti la soluzione per tutto.

Altro esempio: a cena con gli amici, l’uomo micio me lo immagino a dilettarsi fra croccantini e topi mentre lecca il vino nella ciotola, l’uomo macho si destreggia fra pappine proteiche, chiare d’uovo, petti di pollo e spinaci lessi, lo vedi che barcolla ma non molla, perché apparire è meglio che godere. L’uomo mocho deve pagare lo scotto di lasagne, tajatelle, pasticcini e (soprattutto) cornetti, perché la mochaggine va compensata in qualche modo, e gli unici valori a cui dà peso sono colesterolo e trigliceridi. L’uomo mucho invece è lì che stappa bottiglie, per sorseggiare buon vino in compagnia, mangiar bene e palparti le cosce.

Situazione numero 3: a letto. L’uomo micio si sa, all’alcova predilige la lettiera e inizia a scalpitare come per coprire la cacca e fare le fusa (ovvero russare come un felino dell’Africa centrale), se ne sta accoccolato sotto alla tua ascella, che d’inverno ancora ancora, mentre in estate lo prenderesti a pedate nelle palline pelose. Quando vuole fare sesso te ne accorgi subito perché inizia a morderti il collo da dietro. L’uomo mocho fornisce dell’ottima pelle per spolverare i comodini e le suppellettili, stop. L’uomo macho dorme supino per non farsi venire le rughe, mentre ti scopa si guarda allo specchio ma non per eccitarsi, no, lo fa soltanto per fotografarsi durante le pose e vedere mentre spinge in avanti il bacino come si contraggono i muscoli del culo.

L’uomo mucho, invece, beh… È mucho in tutto, e intendo tutto tuttissimo. Quindi che ve lo dico a fa’? Scegliamo lui tutta la vita!uomo uomini macho

Conoscete l’eterno dilemma sulla preferenza fra l’uomo micio o l’uomo macho? Bene, io ho deciso per l’uomo mucho, (per quanto concerne quello mocho, prima o poi lo diventano tutti).

Vediamo di esemplificare: se c’è un problema da affrontare, l’uomo micio perde tempo in fusa e coccole (è castrato e castrante). Mentre l’uomo macho sta dietro soltanto a palestra, sopracciglia rifilate, colletti delle Polo alzati e belle donne da tacchinare. Poi in ultima istanza, se proprio necessario, arrivi tu e i tuoi problemi.

L’uomo mocho è inerte e sa darti solo consigli sulla tappezzeria del divano o sul tipo di pile da usare per il telecomando. L’uomo mucho, di contro, è sempre positivo, presente e comprensivo e sa darti la soluzione per tutto.

Altro esempio: a cena con gli amici, l’uomo micio me lo immagino a dilettarsi fra croccantini e topi mentre lecca il vino nella ciotola, l’uomo macho si destreggia fra pappine proteiche, chiare d’uovo, petti di pollo e spinaci lessi, lo vedi che barcolla ma non molla, perché apparire è meglio che godere. L’uomo mocho deve pagare lo scotto di lasagne, tajatelle, pasticcini e (soprattutto) cornetti, perché la mochaggine va compensata in qualche modo, e gli unici valori a cui dà peso sono colesterolo e trigliceridi. L’uomo mucho invece è lì che stappa bottiglie, per sorseggiare buon vino in compagnia, mangiar bene e palparti le cosce.

Situazione numero 3: a letto. L’uomo micio si sa, all’alcova predilige la lettiera e inizia a scalpitare come per coprire la cacca e fare le fusa (ovvero russare come un felino dell’Africa centrale), se ne sta accoccolato sotto alla tua ascella, che d’inverno ancora ancora, mentre in estate lo prenderesti a pedate nelle palline pelose. Quando vuole fare sesso te ne accorgi subito perché inizia a morderti il collo da dietro. L’uomo mocho fornisce dell’ottima pelle per spolverare i comodini e le suppellettili, stop. L’uomo macho dorme supino per non farsi venire le rughe, mentre ti scopa si guarda allo specchio ma non per eccitarsi, no, lo fa soltanto per fotografarsi durante le pose e vedere mentre spinge in avanti il bacino come si contraggono i muscoli del culo.

L’uomo mucho, invece, beh… È mucho in tutto, e intendo tutto tuttissimo. Quindi che ve lo dico a fa’? Scegliamo lui tutta la vita!