adesso!

GF Vip. Seconda, pirotecnica, puntata

GF Vip, seconda puntata

GF Vip seconda puntata

Dalla visione della prima puntata, il mio gruppo d’ascolto ed io abbiamo capito che, durante la trasmissione, la pubblicità è breve ma frequente, quindi i beni di prima necessità vanno tenuti a portata di mano, altrimenti ti perdi tutti gli incipit. Quindi, muniti di cuscini, fumo, ansiolitici (per i colpi di scena) posaceneri, zampironi (perché l’estate si è portata via tutto, tranne le zanzare) pitali, fazzolettini (perché si piange pure, eh), biancheria di ricambio, acqua (ma de che, solo roba alcolica) ci apprestiamo a seguire il programma.
Signorini si presenta in un completo classico grigio topa, Ilary bellissima indossa una tuta nera coi pantaloni pigiama palazzo (più azzo che pal).
Per la gioia di noi milf, Raoul Bova apre il sipario, dando una botta di estrogeni alla casa, roba che a tutte è venuto il ciclo (Malgioglio compreso) in simultanea.

Si apre la gara della settimana per vincere stocazzo: Carmen Di Pietro legge Carducci aggiungendo spontaneamente i punti interrogativi in fondo ai versetti, tanto da sembrare Derrick quando torturava di domande i testimoni con la lampada puntata in faccia, mentre Malgioglio, ovvero il sosia di Enrico Ruggeri anni ’80 ed Elton John insieme, abbarbicato agli addominali appannati di Raul Bova, legge languidamente il testo di ‘Pelame’, candidandosi al Nobel per la letteratura, (ritira Bob Dylan, e se non ci va, pedate nel culo con le ciabattine a punta da Alì Babà).
Una domanda mi sorge spontanea: chi la veste la Malgi? La tappezziera di un film porno anni’80? E chi la pettina? Il brevettatore della scopa Pippo?

Dopo aver trascorso una settimana nel tugurio, chiamato per l’occasione Tristopoli, l’arcinoto autore del testo di Pupo ‘Gelato al cioccolato’ dichiara di essere risorto, tanto che io ribattezzerei la location Cristopoli.

I nominati sono Serena Immensi e Lorenzo Flaherty.
Personalmente spero che esca quest’ultimo e che fuori lo aspetti il suo dentista perché ha l’apparato masticatorio di un mulo da soma e non vorrei che seminasse i denti per casa, ché poi la Izzo si incazza.
La Izzo, sì, soprannominata dai coinquilini la padrona, la mamma, la zia… Insomma, tutte parole carine per non dire che è una stratosferica rottura di coglioni a scoppio. Personalmente la chiamerei Ganascia, perché ha sempre le gote in movimento, tipo che in 10 minuti finisce le provviste del mese per un branco di 100 lupi, ma di quelli affamati come draghi.

La puntata sfuma con la cena nel Club (una nuova ala della casa, adibita allo spionaggio dei concorrenti tramite telecamere, oltre che ai baccanali) fra quella grandissima topona della Yespica e la Malgi, che si bea fra buon cibo, pettegolezzi e bollicine a pioggia, con la tipica espressione di chi urlerebbe: “Largo ai giovaniiii” (maschi).

Mi raccomando, votate l’uscita di Flaherty, che l’aspetta l’ortodontista con l’apparecchio forgiato (data l’assenza) sulla sua controfigura, ovvero Furiacavallodelwest.

GF Vip, seconda puntata

GF Vip seconda puntata

Dalla visione della prima puntata, il mio gruppo d’ascolto ed io abbiamo capito che, durante la trasmissione, la pubblicità è breve ma frequente, quindi i beni di prima necessità vanno tenuti a portata di mano, altrimenti ti perdi tutti gli incipit. Quindi, muniti di cuscini, fumo, ansiolitici (per i colpi di scena) posaceneri, zampironi (perché l’estate si è portata via tutto, tranne le zanzare) pitali, fazzolettini (perché si piange pure, eh), biancheria di ricambio, acqua (ma de che, solo roba alcolica) ci apprestiamo a seguire il programma.
Signorini si presenta in un completo classico grigio topa, Ilary bellissima indossa una tuta nera coi pantaloni pigiama palazzo (più azzo che pal).
Per la gioia di noi milf, Raoul Bova apre il sipario, dando una botta di estrogeni alla casa, roba che a tutte è venuto il ciclo (Malgioglio compreso) in simultanea.

Si apre la gara della settimana per vincere stocazzo: Carmen Di Pietro legge Carducci aggiungendo spontaneamente i punti interrogativi in fondo ai versetti, tanto da sembrare Derrick quando torturava di domande i testimoni con la lampada puntata in faccia, mentre Malgioglio, ovvero il sosia di Enrico Ruggeri anni ’80 ed Elton John insieme, abbarbicato agli addominali appannati di Raul Bova, legge languidamente il testo di ‘Pelame’, candidandosi al Nobel per la letteratura, (ritira Bob Dylan e se non ci va, pedate nel culo con le ciabattine a punta da Alì Babà).
Una domanda mi sorge spontanea: chi la veste la Malgi? La tappezziera di un film porno anni’80? E chi la pettina? Il brevettatore della scopa Pippo?

Dopo aver trascorso una settimana nel tugurio, chiamato per l’occasione Tristopoli, l’arcinoto autore del testo di Pupo ‘Gelato al cioccolato’ dichiara di essere risorto, tanto che io ribattezzerei la location Cristopoli.

I nominati sono Serena Immensi e Lorenzo Flaherty.
Personalmente spero che esca quest’ultimo e che fuori lo aspetti il suo dentista perché ha l’apparato masticatorio di un mulo da soma e non vorrei che seminasse i denti per casa, ché poi la Izzo si incazza.
La Izzo, sì, soprannominata dai coinquilini la padrona, la mamma, la zia… Insomma, tutte parole carine per non dire che è una stratosferica rottura di coglioni a scoppio. Personalmente la chiamerei Ganascia, perché ha sempre le gote in movimento, tipo che in 10 minuti finisce le provviste del mese per un branco di 100 lupi, ma di quelli affamati come draghi.

La puntata sfuma con la cena nel Club (una nuova ala della casa, adibita allo spionaggio dei concorrenti tramite telecamere, oltre che ai baccanali) fra quella grandissima topona della Yespica e la Malgi, che si bea fra buon cibo, pettegolezzi e bollicine a pioggia, con la tipica espressione di chi urlerebbe: “Largo ai giovaniiii” (maschi).

Mi raccomando, votate l’uscita di Flaherty, che l’aspetta l’ortodontista con l’apparecchio forgiato (data l’assenza) sulla sua controfigura, ovvero Furiacavallodelwest.