adesso!

L’8 marzo e le donne a cui farei la festa

???

  • Ti rendi conto? Mi ha tradita con quella troia dell’ufficio paghe!
  • Ma lei che c’entra, nemmeno ti conosce, magari lui l’ha ingannata e nemmeno sa che esisti.
  • C’entra, c’entra, con quell’aria da gattamorta, l’ho visto come ammicca su Instagram, sai?
  • Ok, ammicca, per carità, ma lui avrebbe pure potuto tenersi aggrappato all’elastico delle mutande, no? In fondo è lui che ti ha tradita.
  • Scusa ma da che parte stai? Non lo sai come sono fatti gli uomini? Se una ci prova loro non riescono a resistere, è la troia che non si doveva avvicinare!

??⚠️

  • Guarda lì come è vestita quella!
  • Va verso la stazione, da sola, con quei tacchi e quella gonna… Bah.
  • Poi si lamentano e fanno le vittime se le stuprano.
  • Basterebbe andare in giro accompagnate, o almeno con un paio di jeans.
  • Io esco sempre vestita sportiva e guarda caso non mi ha mai infastidita nessuno. La testa, bisogna avere, mica le gambe in mostra!
  • Certo che così è proprio andarsela a cercare, con le brutte persone che ci sono in giro al giorno d’oggi!

???

  • Anche oggi insalata? Ma non avrai preso questa dieta troppo seriamente? Stai scomparendo.
  • Ma che dici, mi mancano ancora 5 kg per essere finalmente una taglia 40! Ho un obiettivo e lo raggiungerò.
  • L’importante è che tu non perda di vista la tua salute…
  • L’importante è essere magra e tonica, che le ciccione non le vuole nessuno.

???

  • Anche oggi carbonara in pausa pranzo? Ma non hai paura di ingrassare troppo?
  • Io sono orgogliosamente curvy, gli uomini amano avere qualcosa da toccare quando siamo a letto… le ossa le lasciamo ai cani!
  • Sicuramente sei simpatica, su questo non ci piove.
  • Certo, mica sono come quelle anoressiche tutte spigoli che non mangiano e diventano tristi e depress… la finisci la tua pizza?

???

  • Hai sentito? Hanno promosso la Rossi a capufficio.
  • Eh, figuriamoci, lo sanno tutti che se la fa con il Direttore! Era solo questione di tempo.
  • Io non ne sapevo nulla… ma davvero? Li ha visti qualcuno?
  • L’altro giorno l’ha chiamata nel suo ufficio e c’è rimasta per almeno mezz’ora. Sotto la scrivania, te lo dico io!
  • Io però so che è molto competente, ha studiato negli States, è qui da tanti anni, magari se lo meritava.
  • Sì, come no, ha preso in proporzione di quello che ha dato, te lo dico io.

???

  • Hai visto l’aggiornamento del mio blog di cucina? Ti piace la torta che ho fatto per la festicciola del mio Guidobaldo Maria?
  • Quella torta veganbiokarmaigenista senza glutine, lattosio, zucchero raffinato, burro, grassi idrogenati né olio di palma era un capolavoro, così sana per i bambini!
  • E poi non hai ancora visto quella che ho fatto domenica per il pranzo con i suoceri, torta imperiale a quattro strati con chantilly al pistacchio di Santorini, cacao della Nuova Guinea, meringhe al merengue e una spolverata di polvere di leocorni per decorare.
  • Io domenica a mia suocera ho rifilato le lasagne della rosticceria, ancora deve scoprire che non so cucinare. Ma come fai?
  • Costanza, dedizione e tanto amore. È quello che riesce meglio a noi donne, no?
  • Fare diciotto cose contemporaneamente per fare tutti felici mentre noi la sera ci riduciamo più sciancate di Quasimodo?
  • Il poeta?
  • No, il Gobbo.
  • Ah. Va beh, fermati a “fare tutti felici”, la soddisfazione è quella. È il nostro dovere. E se vuoi ti insegno a cucinare, che razza di moglie sei?
  • Già, che razza di moglie sono? Partiamo dal ragù, vah. Prendo nota.

???

  • Cos’è quel livido sullo zigomo? Non dirmi che hai sbattuto contro il mobiletto del bagno perché non ci credo più.
  • Allora perché me lo chiedi?
  • Perché voglio vedere quando smetterai di raccontare bugie soprattutto a te stessa e ti deciderai a lasciare quella bestia.
  • Non dire così…
  • “Quell’umano violento, involuto e pericoloso” ti piace di più?
  • Lui non fa apposta. A volte… lo faccio arrabbiare. È un uomo, gli sale il nervoso e… beh, lo sai anche tu, può succedere quando perdi la pazienza.
  • Succede un po’ troppo spesso, e quando perde la pazienza poi trova la tua faccia.
  • È stressato, il lavoro non c’è, i soldi sono pochi, io cerco di farlo contento ma a volte non ci riesco. E magari quella sera ha bevuto, sai come va a finire.
  • Va a finire dentro una cassa di mogano se non ti scuoti, lo sai anche tu! Ti accompagno dalla Polizia, andiamo a denunciarlo, ora basta.
  • Ora sei tu che non sai. Io vado, lo denuncio, a lui arriva una bella letterina e come ricevuta di ritorno mi spezza le costole. Non servirebbe a niente, solo a farlo arrabbiare. Non ci crede nessuno, non ci protegge nessuno, nemmeno chi dovrebbe. Sanno solo dedicarci i talk show quando non possiamo parlare più, così, per pulirsi la coscienza. E poi magari lui cambia, magari è un periodo, io lo so che in fondo mi ama ed è per quello che mi tiene con sé invece di lasciarmi anche se non lo faccio più contento. Ora però lasciami andare, se quando rientra dalla sala slot non mi trova succede il finimondo.
  • Come vuoi. Per qualsiasi cosa chiamami, io ci sono.

?️⌛?

  • Pronto?
  • Juanita, sono io…
  • Santo cielo, ma lo sai che ore sono qui in Messico?
  • Lo so, lo so… è che ho fatto una cosa, e non so come fare.
  • Che hai fatto? Sembri stravolta, devo preoccuparmi? Ti ha fatto del male?
  • No, cioè sì, non lo so, devo essere impazzita. Ieri sera è stata peggio del solito, le prendevo e mi dicevo “Ecco, stavolta mi ammazza, eccoci, è finita”. E invece no. Era talmente ubriaco che a un certo punto penso gli siano mancate le forze. Ha avuto il coraggio di addormentarsi nel nostro letto, accanto a me. Ti rendi conto? Io avevo avuto il coraggio di mettere un coltello sotto il cuscino. Dormiva, lui. Hai capito? Tranquillo, di un sonno profondo, come un bambino. L’ho odiato. E mi sono chiesta perché dovevo essere io quella che doveva morire. E… sono impazzita.
  • Credo di aver capito. Hai…
  • Mi sono difesa. Perché la verità è questa: se non ci aiutiamo da sole, nessuno ci aiuterà.
  • Prendi il primo volo per venire qui, penso a tutto io. Ma fai presto, prima o poi lo cercheranno.
  • Sapevo di poter contare su di te.
  • Una donna deve sempre poter contare su un’altra donna. Se non ci aiutiamo tra di noi, nessuno ci aiuterà.

 

Tamara De Lempicka

 ???

  • Ti rendi conto? Mi ha tradita con quella troia dell’ufficio paghe!
  • Ma lei che c’entra, nemmeno ti conosce, magari lui l’ha ingannata e nemmeno sa che esisti.
  • C’entra, c’entra, con quell’aria da gattamorta, l’ho visto come ammicca su Instagram, sai?
  • Ok, ammicca, per carità, ma lui avrebbe pure potuto tenersi aggrappato all’elastico delle mutande, no? In fondo è lui che ti ha tradita.
  • Scusa ma da che parte stai? Non lo sai come sono fatti gli uomini? Se una ci prova loro non riescono a resistere, è la troia che non si doveva avvicinare!

??⚠️

  • Guarda lì come è vestita quella!
  • Va verso la stazione, da sola, con quei tacchi e quella gonna… Bah.
  • Poi si lamentano e fanno le vittime se le stuprano.
  • Basterebbe andare in giro accompagnate, o almeno con un paio di jeans.
  • Io esco sempre vestita sportiva e guarda caso non mi ha mai infastidita nessuno. La testa, bisogna avere, mica le gambe in mostra!
  • Certo che così è proprio andarsela a cercare, con le brutte persone che ci sono in giro al giorno d’oggi!

???

  • Anche oggi insalata? Ma non avrai preso questa dieta troppo seriamente? Stai scomparendo.
  • Ma che dici, mi mancano ancora 5 kg per essere finalmente una taglia 40! Ho un obiettivo e lo raggiungerò.
  • L’importante è che tu non perda di vista la tua salute…
  • L’importante è essere magra e tonica, che le ciccione non le vuole nessuno.

???

  • Anche oggi carbonara in pausa pranzo? Ma non hai paura di ingrassare troppo?
  • Io sono orgogliosamente curvy, gli uomini amano avere qualcosa da toccare quando siamo a letto… le ossa le lasciamo ai cani!
  • Sicuramente sei simpatica, su questo non ci piove.
  • Certo, mica sono come quelle anoressiche tutte spigoli che non mangiano e diventano tristi e depress… la finisci la tua pizza?

???

  • Hai sentito? Hanno promosso la Rossi a capufficio.
  • Eh, figuriamoci, lo sanno tutti che se la fa con il Direttore! Era solo questione di tempo.
  • Io non ne sapevo nulla… ma davvero? Li ha visti qualcuno?
  • L’altro giorno l’ha chiamata nel suo ufficio e c’è rimasta per almeno mezz’ora. Sotto la scrivania, te lo dico io!
  • Io però so che è molto competente, ha studiato negli States, è qui da tanti anni, magari se lo meritava.
  • Sì, come no, ha preso in proporzione di quello che ha dato, te lo dico io.

???

  • Hai visto l’aggiornamento del mio blog di cucina? Ti piace la torta che ho fatto per la festicciola del mio Guidobaldo Maria?
  • Quella torta veganbiokarmaigenista senza glutine, lattosio, zucchero raffinato, burro, grassi idrogenati né olio di palma era un capolavoro, così sana per i bambini!
  • E poi non hai ancora visto quella che ho fatto domenica per il pranzo con i suoceri, torta imperiale a quattro strati con chantilly al pistacchio di Santorini, cacao della Nuova Guinea, meringhe al merengue e una spolverata di polvere di leocorni per decorare.
  • Io domenica a mia suocera ho rifilato le lasagne della rosticceria, ancora deve scoprire che non so cucinare. Ma come fai?
  • Costanza, dedizione e tanto amore. È quello che riesce meglio a noi donne, no?
  • Fare diciotto cose contemporaneamente per fare tutti felici mentre noi la sera ci riduciamo più sciancate di Quasimodo?
  • Il poeta?
  • No, il Gobbo.
  • Ah. Va beh, fermati a “fare tutti felici”, la soddisfazione è quella. È il nostro dovere. E se vuoi ti insegno a cucinare, che razza di moglie sei?
  • Già, che razza di moglie sono? Partiamo dal ragù, vah. Prendo nota.

???

  • Cos’è quel livido sullo zigomo? Non dirmi che hai sbattuto contro il mobiletto del bagno perché non ci credo più.
  • Allora perché me lo chiedi?
  • Perché voglio vedere quando smetterai di raccontare bugie soprattutto a te stessa e ti deciderai a lasciare quella bestia.
  • Non dire così…
  • “Quell’umano violento, involuto e pericoloso” ti piace di più?
  • Lui non fa apposta. A volte… lo faccio arrabbiare. È un uomo, gli sale il nervoso e… beh, lo sai anche tu, può succedere quando perdi la pazienza.
  • Succede un po’ troppo spesso, e quando perde la pazienza poi trova la tua faccia.
  • È stressato, il lavoro non c’è, i soldi sono pochi, io cerco di farlo contento ma a volte non ci riesco. E magari quella sera ha bevuto, sai come va a finire.
  • Va a finire dentro una cassa di mogano se non ti scuoti, lo sai anche tu! Ti accompagno dalla Polizia, andiamo a denunciarlo, ora basta.
  • Ora sei tu che non sai. Io vado, lo denuncio, a lui arriva una bella letterina e come ricevuta di ritorno mi spezza le costole. Non servirebbe a niente, solo a farlo arrabbiare. Non ci crede nessuno, non ci protegge nessuno, nemmeno chi dovrebbe. Sanno solo dedicarci i talk show quando non possiamo parlare più, così, per pulirsi la coscienza. E poi magari lui cambia, magari è un periodo, io lo so che in fondo mi ama ed è per quello che mi tiene con sé invece di lasciarmi anche se non lo faccio più contento. Ora però lasciami andare, se quando rientra dalla sala slot non mi trova succede il finimondo.
  • Come vuoi. Per qualsiasi cosa chiamami, io ci sono.

?️⌛?

  • Pronto?
  • Juanita, sono io…
  • Santo cielo, ma lo sai che ore sono qui in Messico?
  • Lo so, lo so… è che ho fatto una cosa, e non so come fare.
  • Che hai fatto? Sembri stravolta, devo preoccuparmi? Ti ha fatto del male?
  • No, cioè sì, non lo so, devo essere impazzita. Ieri sera è stata peggio del solito, le prendevo e mi dicevo “Ecco, stavolta mi ammazza, eccoci, è finita”. E invece no. Era talmente ubriaco che a un certo punto penso gli siano mancate le forze. Ha avuto il coraggio di addormentarsi nel nostro letto, accanto a me. Ti rendi conto? Io avevo avuto il coraggio di mettere un coltello sotto il cuscino. Dormiva, lui. Hai capito? Tranquillo, di un sonno profondo, come un bambino. L’ho odiato. E mi sono chiesta perché dovevo essere io quella che doveva morire. E… sono impazzita.
  • Credo di aver capito. Hai…
  • Mi sono difesa. Perché la verità è questa: se non ci aiutiamo da sole, nessuno ci aiuterà.
  • Prendi il primo volo per venire qui, penso a tutto io. Ma fai presto, prima o poi lo cercheranno.
  • Sapevo di poter contare su di te.
  • Una donna deve sempre poter contare su un’altra donna. Se non ci aiutiamo tra di noi, nessuno ci aiuterà.

Tamara De Lempicka