rubriche

La regola universale del carrello

 

carrello supermercato

 

Quando arrivi al supermercato e devi prendere il carrello:

-Il tuo portamonete conterrà tutti gli spiccioli italiani e stranieri possibili (inclusi i gettoni dell’autolavaggio e le fiches del casinò), tranne quelli utili a liberare il carrello dalla catena.

– Le ruote che non girano sono sempre quelle anteriori, quindi te ne accorgi solo dopo aver sfilato il carrello e percorso qualche metro imprecando.

– Se le ruote all’apparenza non sono rotte, in realtà non girano a causa di grovigli invisibili di capelli, gomme da masticare, scarafaggi, detersivi rovesciati nei corridoi, folletti-dispettosi-del-carrello.

– Se sei riuscito a sfilare il carrello e le ruote funzionano tutte, è rotto il seggiolino porta-bambini e l’acqua minerale devi trasportarla a spalla (perché il manico in plastica si spacca appena sollevi la confezione).

– Se le ruote funzionano tutte ed il seggiolino non è rotto, quest’ultimo è sicuramente macchiato di varechina o cacca uscita dal pannolone del bambino che ci sgambettava durante la spesa che precedeva la tua, o contiene profilattici usati (di notte si sa, molta gente consuma il sesso nei parcheggi dei supermercati).

– Se hai lo spicciolo per il carrello, le ruote funzionano tutte, il seggiolino non è rotto né macchiato ed il carrello pare funzionare per almeno le prime corsie, alla terza ti sbagli e impugni quello mal funzionante di un altro cliente e te ne accorgi solo quando vieni offeso pubblicamente, dopo una ventina di minuti di spesa ibrida.