adesso!

L’inverosimile leggerezza di Kim Kardashian

Kim Kardashian

K.K.

Ebbene sì, qualcuno ha paparazzato Kim Kardashian e il mondo ha scoperto che ha la cellulite.
Per chi non sapesse di cosa sto parlando, una breve premessa.
Kim Kardashian (d’ora in poi K.K.), è uno di quegli strani fenomenideluebb diventato famoso per il suo prorompente fondoschiena, del tipo che Jennifer Lopez negli anni ’90, al suo confronto, era Kate Moss negli anni ’90.

La nostra eroina, incidentalmente nota anche per essere una supermilionaria, così generosamente equipaggiata da madre natura e, ritengo, dal junk food, ha ben pensato di fare quello che tante prima di lei avevano già fatto.
Certo, come supermilionaria avrebbe per esempio potuto passare alla cronaca (perché alla storia, mi auguro, no) come filantropa, mecenate o ambasciatrice dell’UNICEF.
Ma no, lei è famosa per il culo. E non quello di essere nata da un genitore supermilionario. Quello che, s’immagina con una certa lombalgia, si porta dietro.

Kim Kardashian
Ora, un uomo medio, diciamo uno di quelli che in vita sua sia stato a contatto diretto con una donna, ma anche un uomo che abbia almeno una volta messo piede su una spiaggia occidentale, ha alte probabilità di sapere che a grandi poteri corrispondono grandi responsabilità, e che difficilmente un sedere che richieda il porto d’armi possa essere indenne da cellulite.
E invece no, l’uomo medio che segue K.K. pensa che lei, nelle sue foto, sia al naturale.
Anche quando la sua posa è più plastica della statua di un discobolo greco.
Anche se pure un sedicenne che fa un selfie in bagno usa più filtri per una singola foto di un fumatore di tabacco in una serata tra amici. Anche se, chiunque abbia sentito parlare in vita sua di photoshop, potrebbe nutrire il sano sospetto che le foto di una donna che fonda la propria fortuna sull’immagine di una sua specifica parte anatomica, ne faccia un uso disinvolto prima di pubblicare alcunché.
Ma gli uomini che a frotte seguono K.K. no, non lo immaginano.
Così, la volta che un rotocalco scandalistico pubblica una foto non autorizzata della nostra, che come qualsiasi donna normale ha una certa quantità di cellulite proporzionale alla sovrabbondanza di adipe, questi poveri uomini ingannati, ammutinano.
100.000 followers persi in un giorno al grido di “ci hai ingannato!”
E io, vi giuro, ancora non ci credo.
Vorrei un biglietto, rigorosamente andata e ritorno, per il cervello di uno di questi follower delusi.
Forse capirei l’amarezza per questo inganno, che magari deve celare l’ipotesi che un giorno, io mesto follower del Kentucky, possa arrivare a te e non trovarti desiderabile e perfetta come tu mi hai fatto credere per anni.
No, amico mio.
K.K. non è la ragazza della porta accanto.
E no, cellulite o non cellulite, non sarà mai alla tua portata.
Quindi rilassati e goditi pure le sue foto ritoccate, che tanto lo sono anche quelle della ragazza della porta accanto. La quale pure ha la cellulite, solo che ha il buon senso di non fotografarsi con la posa artistica di una papera al lago.
E della sua cellulite ti accorgerai solo dopo esserti accorto della sua persona. E se sei fortunato, se hai uno spessore appena superiore a una carta da poker, neanche te ne accorgerai.
Come lei della tua stempiatura e della tua pancetta che no, non è sexy. È solo che lei è più furba di te.K.K.

Ebbene sì, qualcuno ha paparazzato Kim Kardashian e il mondo ha scoperto che ha la cellulite.
Per chi non sapesse di cosa sto parlando, una breve premessa.
Kim Kardashian (d’ora in poi K.K.), è uno di quegli strani fenomenideluebb diventato famoso per il suo prorompente fondoschiena, del tipo che Jennifer Lopez negli anni ’90, al suo confronto, era Kate Moss negli anni ’90.

La nostra eroina, incidentalmente nota anche per essere una supermilionaria, così generosamente equipaggiata da madre natura e, ritengo, dal junk food, ha ben pensato di fare quello che tante prima di lei avevano già fatto.
Certo, come supermilionaria avrebbe per esempio potuto passare alla cronaca (perché alla storia, mi auguro, no) come filantropa, mecenate o ambasciatrice dell’UNICEF.
Ma no, lei è famosa per il culo. E non quello di essere nata da un genitore supermilionario. Quello che, s’immagina con una certa lombalgia, si porta dietro.

Kim Kardashian
Ora, un uomo medio, diciamo uno di quelli che in vita sua sia stato a contatto diretto con una donna, ma anche un uomo che abbia almeno una volta messo piede su una spiaggia occidentale, ha alte probabilità di sapere che a grandi poteri corrispondono grandi responsabilità, e che difficilmente un sedere che richieda il porto d’armi possa essere indenne da cellulite.

E invece no, l’uomo medio che segue K.K. pensa che lei, nelle sue foto, sia al naturale.

Anche quando la sua posa è più plastica della statua di un discobolo greco.
Anche se pure un sedicenne che fa un selfie in bagno usa più filtri per una singola foto di un fumatore di tabacco in una serata tra amici.
Anche se, chiunque abbia sentito parlare in vita sua di photoshop, potrebbe nutrire il sano sospetto che le foto di una donna che fonda la propria fortuna sull’immagine di una sua specifica parte anatomica, ne faccia un uso disinvolto prima di pubblicare alcunché.

Ma gli uomini che a frotte seguono K.K. no, non lo immaginano.

Così, la volta che un rotocalco scandalistico pubblica una foto non autorizzata della nostra, che come qualsiasi donna normale ha una certa quantità di cellulite proporzionale alla sovrabbondanza di adipe, questi poveri uomini ingannati, ammutinano.

100.000 followers persi in un giorno al grido di “ci hai ingannato!”
E io, vi giuro, ancora non ci credo.
Vorrei un biglietto, rigorosamente andata e ritorno, per il cervello di uno di questi follower delusi.

Forse capirei l’amarezza per questo inganno, che magari deve celare l’ipotesi che un giorno, io mesto follower del Kentucky, possa arrivare a te e non trovarti desiderabile e perfetta come tu mi hai fatto credere per anni.

No, amico mio.

K.K. non è la ragazza della porta accanto.

E no, cellulite o non cellulite, non sarà mai alla tua portata.
Quindi rilassati e goditi pure le sue foto ritoccate, che tanto lo sono anche quelle della ragazza della porta accanto. La quale pure ha la cellulite, solo che ha il buon senso di non fotografarsi con la posa artistica di una papera al lago.

E della sua cellulite ti accorgerai solo dopo esserti accorto della sua persona. E se sei fortunato, se hai uno spessore appena superiore a una carta da poker, neanche te ne accorgerai.
Come lei della tua stempiatura e della tua pancetta che no, non è sexy.

È solo che lei è più furba di te.