noi altrove

Raffreddore: cipria e naso che cola

Immagina il raffreddore del secolo.

Immagina che tu debba per forza uscire per un evento importante di lavoro.

Immagina che ti guardi allo specchio e ti veda perfetta solo per il casting delle comparse in Walking Dead.

Immagina la Soluzione: “mi trucco”!

Iniziamo:

Un filo di fondotinta, un pochino più chiaro del solito (perchè già sei pallida, vuoi mica fare l’effetto Madame Tussauds?). Lo spalmi bene bene con la spugnetta, che fa più professional e naturale.

Bene dai, sta andando bene.

Proseguiamo con il correttore. Ne ho a sufficienza? Vediamo nell’armadietto… sì, 2 confezioni, dovrei farcela.

Sotto gli occhi. Ok… ancora un pochino va’
Un pochino intorno al naso rosso… ancora un pochino va’
Un altro pochino su tutta la faccia, che il fondotinta effetto naturale non è che abbia funzionato così tanto…

OK! ci siamo quasi.

Certo che ora per mitigare tutto sto cerone un pochino di cipria serve. Prendo il pennellone delle grandi occasioni (non quello a pile, quello da cipria)

Una generosa pucciata nel barattolo della cipria et voilà, vola sul mio viso arrossato, magica polvere che hai abbellito uomini e donne in tutte le epoche storiche!

Oops, i peli del pennellone si stanno inumidendo, spalmando muco per tutta la faccia! Eh no, devo soffiare il naso prima.

Soffiata.

Cola ancora.

Risoffiata.

Ricola ancora.

Ririsoffiata.

…….

E scopri in quel momento che: dopo contarsi i capelli, leccarsi il gomito, tuffarsi dal Royal Rush Skycoaster e fare il Ministro dell’Economia nel Governo Lega5Stelle, è questa la cosa più difficile del mondo.

Passiamo agli occhi: mmm….. nnnn….. bbbb….. va bè, Santa Subito chi ha inventato il mascara waterproof.