europe

Prendere l’amica per le corna

corna ragazzo amica

Tendenzialmente è sempre bene farsi i fatti propri, lo si sa.

MA.

C’è sempre un MA, grande come una casa e insormontabile.
Un MA fastidioso, da toglierti il sonno e causarti sfoghi di herpes a gogó: che cosa fai se scopri che il ragazzo della tua migliore amica la tradisce?
Come ti comporti? Intervieni o stai fuori da tutto ma – in tal caso – che amica saresti?

1. Aspetti il doppiogiochista sotto casa armata di bomboletta al peperoncino e gli fai un bell’aerosol agli occhi non appena varca il portone, per poi sussurrargli all’orecchio: «La prossima volta che fai cornuta la mia amica ti spezzo gli alluci con una padellata».
Risultato: saresti molto efficace e persuasiva ma rischieresti una denuncia per lesioni dal cugino avvocato. E sarebbe una rogna che non varrebbe la pena affrontare, nemmeno per la più sfolgorante delle amicizie.

2. Te lo fai amico su FB con un profilo fake, stile Dolce BambyKeTvtb, al fine di rimbambirlo e imbesughirlo uscendo le tette (non tue) in foto hot da Profondo Sozzo, per poi svelare la tua vera identità e ricattarlo al grido di “O la pianti di fare il morto di figa in giro o racconto tutto all’amica mia”. Risultato: qui direi che potresti vincere facile ma ci sarebbe l’attenuante  della provocazione e – si sa – un vero uomo è cacciatore. Quindi, scusabile.

3. Provi ad affrontare con lei, la tua dolce amica del corazòn, prendendola molto sul vago, la questione della fedeltà di coppia. Giusto per capire che aria tira. Perché magari potresti anche scoprire che la tua amica, all’apparenza tanto per benino e FigliadiMaria style, poi sotto sotto possa tollerare e anzi contraccambiare un certo stile libero. Do ut des, pari e patta, corna per corna al quadrato. Risultato: a  volte le apparenze ingannano, crediamo di conoscere le persone e invece no, non le conosciamo proprio per niente. Quindi, inutile starci male, no?

4. Se l’amica invece cadesse proprio giù a piombo dal Monte Paradiso, totalmente all’oscuro della tresca e certa della fedeltà del suo piccioncino, avresti due strade davanti.
Opzione 4A.
Le apri le palpebre infilandoci stuzzicadenti appuntiti, facendole cioè leggere messaggini e fotine al pepe rosa, senza alcun riguardo e delicatezza ma con il rischio che la vostra amicizia non regga il troppo pathos e la vergogna;

Opzione 4B.
Te ne stai bella quieta e lasci che la storia d’amore con il fedifrago vada a schiantarsi contro il primo muro posizionato all’angolo tra Great Expectation Road e the Real Life Boulevard.

Che se ci pensi bene, alla fine, è proprio la cosa migliore da fare.

amica corna

 

Tendenzialmente è sempre bene farsi i fatti propri, lo si sa.

MA. 

C’è sempre un MA, grande come una casa e insormontabile.

Un MA fastidioso, da toglierti il sonno e causarti sfoghi di herpes a gogó: che cosa fai se scopri che il ragazzo della tua migliore amica la tradisce?
Come ti comporti? Intervieni o stai fuori da tutto ma – in tal caso – che amica saresti?

corna ragazzo amica

1. Aspetti il doppiogiochista sotto casa armata di bomboletta al peperoncino e gli fai un bell’aerosol agli occhi non appena varca il portone, per poi sussurrargli all’orecchio: «La prossima volta che fai cornuta la mia amica ti spezzo gli alluci con una padellata».

Risultato: saresti molto efficace e persuasiva ma rischieresti una denuncia per lesioni dal cugino avvocato. E sarebbe una rogna che non varrebbe la pena affrontare, nemmeno per la più sfolgorante delle amicizie.

2. Te lo fai amico su FB con un profilo fake, stile Dolce BambyKeTvtb, al fine di rimbambirlo e imbesughirlo uscendo le tette (non tue) in foto hot da Profondo Sozzo, per poi svelare la tua vera identità e ricattarlo al grido di “O la pianti di fare il morto di figa in giro o racconto tutto all’amica mia”. Risultato: qui direi che potresti vincere facile ma ci sarebbe l’attenuante  della provocazione e – si sa – un vero uomo è cacciatore. Quindi, scusabile.

3. Provi ad affrontare con lei, la tua dolce amica del corazòn, prendendola molto sul vago, la questione della fedeltà di coppia.

Giusto per capire che aria tira. Perché magari potresti anche scoprire che la tua amica, all’apparenza tanto per benino e FigliadiMaria style, poi sotto sotto possa tollerare e anzi contraccambiare un certo stile libero. Do ut des, pari e patta, corna per corna al quadrato. Risultato: a  volte le apparenze ingannano, crediamo di conoscere le persone e invece no, non le conosciamo proprio per niente. Quindi, inutile starci male, no?

4. Se l’amica invece cadesse proprio giù a piombo dal Monte Paradiso, totalmente all’oscuro della tresca e certa della fedeltà del suo piccioncino, avresti due strade davanti.
Opzione 4A.
Le apri le palpebre infilandoci stuzzicadenti appuntiti, facendole cioè leggere messaggini e fotine al pepe rosa, senza alcun riguardo e delicatezza ma con il rischio che la vostra amicizia non regga il troppo pathos e la vergogna;

Opzione 4B. 
Te ne stai bella quieta e lasci che la storia d’amore con il fedifrago vada a schiantarsi contro il primo muro posizionato all’angolo tra Great Expectation Road e the Real Life Boulevard.

Che se ci pensi bene, alla fine, è proprio la cosa migliore da fare.