east

Italiani: io voto perché:

voto

So che a qualcuno darà veramente fastidio ma, ahimè, la penso veramente così… seguo ed amo l’Italia, e non ho potuto non notare sia i dati di affluenza alle ultime elezioni, sia i commenti di molti italiani sui social.

E non parlo solo per me, ma anche per la maggioranza degli iraniani, e di tutti i popoli oppressi che vi invidiano. E penso dovrebbe essere uguale anche in Italia, fossi in voi, con molta umiltà lo dico eh, fossi in voi non seminerei indifferenza, ma speranza.

Quindi io lo dico con orgoglio e vi invito a pensarci due volte prima di dire di no… PERCHE’ IL NOSTRO VOTO CONTA. SEMPRE.

Potrete dirmi che se il nostro voto contasse veramente qualcosa veramente non ci farebbero votare…  perché è verissimo in un paese totalitario, sotto dittatura e senza la minima democrazia (il mio), ma da voi… già il semplice fatto che potete mandare affanculo i vostri politici da mattina a sera e non morire sotto torture in una prigione dimostra che almeno un po’ di libertà e di democrazia l’avete.

Da noi c’è un detto: “Comprendi l’importanza della salute solo ammalandoti gravemente.” Non vorrei che succedesse anche a voi.

Quando vi dico che dovreste essere tutti responsabili e quindi votare e invitare gli altri a farlo, intendo semplicemente quello che sto facendo ora con voi.
Non smetterò di rompervi fino a quando non leggerò che in Italia l’affluenza alle urne supera il 90%.

Perché, scusate, ma una via di mezzo per me non esiste. Davvero.
Non posso immaginarvi come persone che non hanno nemmeno voglia di alzare il culo e fare il minimo possibile per la loro terra e le prossime generazioni.

E’ vero, a volte mi bastano tre secondi per arrivare ad urlare come una pazza dalla rabbia (repressa direi)… quindi abbiate pazienza se a volte suono più stronza e irragionevole del solito.
Questo l’ho scritto dopo qualche ora e ho riletto tutto e mi sembra di aver esagerato ma ho promesso a me stessa a una amica che non mi sarei più censurata.

Baci
Jass