italy

Uomini: mai partire senza un bacio

labbra bacio

bacio

labbra bacio
Mai partire senza un bacio

Gli uomini devono conoscere alcune semplici regole per non costringerci a scegliere una serratura nuova di zecca senza dargliene comunicazione.

Siete d’accordo?

Per me una regola in particolare è imprescindibile:
non si esce mai mai mai nel mondo senza prima aver dato un bacio alla propria fidanzata/compagna/moglie/amante…

E non importa che si tratti di una giornata di lavoro, di un lungo viaggio, di “scendere il cane che lo piscio”: senza un bacio, manca quel tassello che ti permette di andare fuori senza ombrello e non bagnarti, di beccare l’onda verde dei semafori, di non incontrare il tuo vicino di casa puzzolente in ascensore o i vigili urbani mentre stai facendo un murales sulla facciata della tua azienda (così, per aggiungere un pizzico di pepe).
Poi non dite che non ve l’avevo detto.

Ci sono almeno 4 tipologie di risposta alla domanda: “Perché te ne sei andato senza darmi un bacio?”, meglio se pronunciata con le labbra all’ingiù e un’espressione addolorata negli occhi:

  • “Non volevo svegliarti”. In questo caso, è importante far capire al proprio uomo che, seguendo questo ragionamento, gente come Biancaneve o La Bella Addormentata nel Bosco sarebbe ancora lì vegliata dai nani o da metà della foresta. Per una frase del genere, né loro né i bambini avrebbero avuto un lieto fine, e ciao tante belle cose.
  • “Ma sì, tanto torno già domani”. Gli uomini non capiscono che per noi, come per i cani e i bambini (vedete voi in che ordine), il concetto di tempo è relativo. Non ci importa se tra poche ore saranno di ritorno, quello che ci ricorderemo è solo la loro mancanza (nel non darci baci, s’intende).
  • “L’ho fatto ma forse non te ne sei accorta”. Non aggreditelo: in questo caso è sincero. Pensate a tutte le volte in cui, in altri momenti molto più hot, lui ha davvero fatto qualcosa ma voi non ve ne siete accorte.
  • “Ero in ritardo”. La risposta più fastidiosa. A questa, replicate dicendo che lo siete anche voi, di 2 settimane, giusto per vendicarvi e “vedere di nascosto l’effetto che fa”.

Eppure, basterebbe davvero così poco. Il momento del bacio al mattino, appena svegli, racchiude tutta la potenza dell’amore, ti riappacifica col mondo. Se unito ad un abbraccio, addirittura il mondo lo annulla e lo riplasma. Il bacio prima di uscire di casa è una promessa, serve a colmare il tempo e la distanza, a ricollocarti rispetto all’universo ma anche rispetto a te stesso e le tue mille preoccupazioni. Il bacio prima di uscire è il bacio più prezioso, regala nuovi occhi per vedere il mondo.

Detto questo, stamattina il mio fidanzato è partito, secondo voi quanti baci mi ha dato?

Il guaio vero è che non conosco fabbri che cambino serrature nel week end.Gli uomini devono conoscere alcune semplici regole per non costringerci a scegliere una serratura nuova di zecca senza dargliene comunicazione.

Siete d’accordo?

Per me una regola in particolare è imprescindibile: non si esce MAI MAI MAI nel mondo senza prima aver dato un bacio alla propria fidanzata/compagna/moglie/amante…

E non importa che si tratti di una giornata di lavoro, di un lungo viaggio, di scendere il cane che lo piscio: senza un bacio manca quel tassello che ti permette di andare fuori senza ombrello e non bagnarti, di beccare l’onda verde dei semafori, di non incontrare il tuo vicino di casa puzzolente in ascensore o i vigili urbani mentre stai facendo un murales sulla facciata della tua azienda (così, per aggiungere un pizzico di pepe). Poi non dite che non ve l’avevo detto.

Ci sono almeno 4 tipologie di risposta alla domanda “Perché te ne sei andato senza darmi un bacio?”, meglio se pronunciata con le labbra all’ingiù e un’espressione addolorata negli occhi:

  • “Non volevo svegliarti”. In questo caso, è importante far capire al proprio uomo che, seguendo questo ragionamento, gente come Biancaneve o La Bella Addormentata nel Bosco sarebbe ancora lì vegliata dai nani o da metà della foresta. Per una frase del genere né loro né i bambini avrebbero avuto un lieto fine, e ciao tante belle cose.
  • “Ma sì, tanto torno già domani”. Gli uomini non capiscono che per noi, come per i cani e i bambini (vedete voi in che ordine), il concetto di tempo è relativo. Non ci importa se tra poche ore saranno di ritorno, quello che ci ricorderemo è solo la loro mancanza (nel non darci baci, si intende).
  • “L’ho fatto ma forse non te ne sei accorta”. Non aggreditelo: in questo caso è sincero. Pensate a tutte le volte in cui, in altri momenti molto più hot, lui ha davvero fatto qualcosa ma voi non ve ne siete accorte.
  • “Ero in ritardo”. La risposta più fastidiosa. A questa, replicate dicendo che lo siete anche voi, di 2 settimane, giusto per vendicarvi e vedere di nascosto l’effetto che fa.

Eppure, basterebbe davvero così poco. Il momento del bacio al mattino, appena svegli, racchiude tutta la potenza dell’amore, ti riappacifica col mondo, se unito ad un abbraccio addirittura il mondo lo annulla e lo riplasma. Il bacio prima di uscire di casa è una promessa, serve a colmare il tempo e la distanza, a ricollocarti rispetto all’universo, ma anche rispetto a te stesso e le tue mille preoccupazioni. Il bacio prima di uscire è il bacio più prezioso, regala nuovi occhi per vedere il mondo.

Detto questo, stamattina il mio fidanzato è partito, secondo voi quanti baci mi ha dato?

Il guaio vero è che non conosco fabbri che cambino serrature la domenica.